Malesia peninsulare e Singapore

CON SOGGIORNO MARE

Malesia peninsulare e Singapore

Project Description

dal 16 al 27 febbraio 2019
12 giorni, 10 notti

In pensione completa, accompagnatore dall’Italia e guida locale parlante italiano

La Malesia è da sempre una società multirazziale, nella quale convivono culture e religioni differenti. Tutta la penisola ha subito influenze cinesi, indiane, olandesi, portoghesi e britanniche: l’architettura e la cucina lo testimoniano ancora oggi, ad esempio con pagode cinesi che compaiono accanto ad edifici coloniali europei o con un panificio d’influenza portoghese accanto ad una casa indiana da dove esce l’odore del curry. La Malesia è un luogo estremamente affascinante: la conquistata stabilità politica che ha caratterizzato gli ultimi decenni della sua storia l’ha resa una delle mete turistiche più interessanti del Sud-Est asiatico. La maggior attrazione del Paese è rappresentata dalle sue isole tropicali, orlate da lunghe barriere coralline: due giorni a Langkawi fra le acque sicure e i reef raggiungibili dalla spiaggia per lo snorkeling sono il corollario classico di questo nostro tour in Malesia.

Termineremo con una sosta a Singapore, una città straordinaria, cosmopolita, affascinante, ricca di storia, il quarto centro finanziario del mondo nonché una delle metropoli più cosmopolite che ci siano. Il suo porto è uno dei primi cinque del mondo e la sua storia l’ha portata ad accogliere ben 5 milioni di persone. Nonostante sia il secondo Paese più densamente popolato al mondo, accanto ai grattacieli in vetro e cemento, c’è tutto un mondo di antiche tradizioni che sopravvivono vigorose, vicoli brulicanti di risciò e lunghe file di fedeli che salgono verso i templi indù e Singapore riesce a conservare intatti luoghi di pace e relax, come i Giardini Botanici, dove all’ingresso si è avvolti dalla fragranza dei frangipani..

Informazioni

Quota base€ 2790
Supplemento singola€ 700
CAMBIO APPLICATO ((30/05/2018):
1 € = 1,16 $ | 1 $ = 0,86 €

Eventuali adeguamenti valutari potranno essere applicati 20 giorni prima della partenza. La parte quotata in dollari corrisponde al 50% del totale.

La quota comprende

  • trasferimento in pullman riservato da Padova all’aeroporto di Venezia e viceversa;

  • voli di linea intercontinentali Turkish Airlines in classe economica;

  • tasse aeroportuali (al 30 maggio 2018 pari a 373 euro);

  • volo di linea Malaysia Airlines Langkawi – Singapore via Kuala Lumpur;

  • franchigia bagaglio kg. 20;

  • Biglietto del traghetto da Penang a Langkawi;

  • pernottamenti in camera doppia presso gli hotel indicati;

  • trattamento di pensione completa;

  • trasferimenti, visite ed escursioni come da programma – con pullman riservato A/C;

  • accompagnatore DOIT VIAGGI dall’Italia al raggiungimento dei 15 partecipanti;

  • guide locali parlante italiano durante tutto il tour;

  • assicurazione bagaglio-sanitaria Axa con massimale spese mediche fino a 10.000 euro;

  • borsa da viaggio e documentazione di viaggio.

La quota non comprende

  • le mance pari a EURO 60 che verranno raccolte in loco dall’accompagnatore;

  • le bevande;

  • gli extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”;

  • assicurazione contro l’annullamento viaggio per motivi medici certificabili senza franchigia: € 100 per persona in camera doppia, € 150 in camera singola.

Condizioni e polizze

Richiedi disponibilità

Nome di riferimento *
N. persone *
Telefono *
Email *
Quale viaggio ti interessa? *
Messaggio *
Desidero iscrivermi alla newsletter:
Dichiaro di accettare la privacy policy.

Itinerario dettagliato

1° giorno: sabato 16 febbraio
PADOVA – VENEZIA – ISTANBUL

Partenza con bus riservato da Padova per l’aeroporto di Venezia Marco Polo (Su richiesta la partenza può essere effettuata da Milano, Bologna o Roma). Disbrigo delle formalità di check-in ed imbarco sul volo di linea Turkish Airlines TK1870 delle ore 18.55 diretto a Istanbul. Arrivo alle 23.25.

TORNA ALLE TAPPE

2° giorno: domenica 17 febbraio
ISTANBUL – KUALA LUMPUR

Cambio aeromobile e continuazione a bordo del volo TK60 delle ore 01.55. L’arrivo a Kuala Lumpur è previsto alle ore 17.20. Dopo il ritiro dei bagagli, incontro con la guida parlante italiano e trasferimento verso il centro della città in circa un’ora. Check-in presso il Renaissance Hotel Kuala Lumpur 5* e sistemazione nelle camere riservate, tipologia superior. Cena e pernottamento in hotel.

TORNA ALLE TAPPE

3° giorno: lunedì 18 febbraio
KUALA LUMPUR

Dopo la prima colazione, partenza per la visita della città. Si inizia con il Tempio Sri Maha Mariamman, uno dei più importanti templi indù della Malesia. Si prosegue con la Moschea del territorio federale (Masjid Wilayah Persekutuan) la cui struttura combina elementi architettonici tipici dello stile ottomano e malese, e prende ispirazione dalla Moschea Blu di Istanbul. Ha 22 cupole in materiale composito di tessuto in fibra di vetro miscelato con resina epossidica per renderlo resistente e leggero. Infine ci si reca al Tempio di Thean Hou. Questa immensa struttura, grazie all’unione di elementi propri del taoismo, del confucianesimo e del buddhismo, rappresenta la perfetta unione fra tecniche architettoniche moderne e composizioni tradizionali cinesi, con imponenti pilastri, tetti spettacolari, dragoni, fenici e statue intagliate. Pranzo all’Atmosphere 360° Revolving Restaurant. Nel pomeriggio visita in pullman attraverso i giardini botanici di Perdana, meglio conosciuti con il nome antico di “Lake Gardens” (Giardini del Lago). Si visiteranno la Moschea Nazionale, la Piazza dell’Indipendenza e si proseguirà con una breve camminata fino al Mercato Centrale passando nel punto di convergenza del fiume Gombak e Klang, a Masjid Jamek, uno dei primi edifici ad essere eretto a Kuala Lumpur. Passeggiando attraverso Chinatown, ci si trasferisce poi in pullman verso Kampung Baru, un tipico villaggio malay che presenta ancora delle case tradizionali, caratterizzate da strutture a palafitta e elementi in legno. Le visite continuano attraverso il Kuala Lumpur City Center (KLCC): l’area urbana di Kuala Lumpur di recente costruzione dove sono collocate anche le famose Torri gemelle Petronas, nonché il distretto finanziario e degli affari della città. Cena al Bijan Bar & Restaurant. Rientro in hotel e pernottamento.

Tempio Sri Maha Mariamman

Il tempio di Sri Maha Mariamman è il più antico tempio di religione indù di Kuala Lumpur, costruito nel 1873 e situato a ridosso di Petaling Street, l’antico quartiere cinese. Nella facciata del tempio si trova il coloratissimo gopuram, la struttura più alta del tempio a forma di “torre”, che, secondo la tradizione dell’India del Sud, decora normalmente i templi di religione indù. Si tratta di una struttura a forma di piramide alta 23 metri in cui sono raffigurati diverse statue delle varie divinità del pantheon indiano con riferimenti alla mitologia vedica, e adornata con sfoglia d’oro, piastrelle e pietre preziose. L’importanza del tempio è dovuta non solo al fatto che è il riferimento della più grande comunità indiana Tamil del Sud Est Asiatico dopo l’India, ma soprattutto al famoso carro d’argento che viene custodito al suo interno, e che viene utilizzato in occasione delle celebrazioni del Thaipusam nella capitale, quando a fine gennaio migliaia di fedeli si ritrovano per portare in pellegrinaggio la statua del “dio guerriero” Murugan.

TORNA ALLE TAPPE

4° giorno: martedì 19 febbraio
KUALA LUMPUR – KUALA KANGSAR – ISOLA ORANG UTAN – PENANG

Prima colazione e partenza per la città reale di Kuala Kangsar, un tempo capitale del sultanato locale e oggi sede della monarchia locale. Dopo la visita della Moschea di Ubudiah, si prosegue per Bukit Merah. Con un breve tragitto in barca si attraversa il lago per arrivare all’isola degli “Orang Utan”, dove gli oranghi vivono liberi. Questa isola unica nel suo genere è un centro di educazione e ricerca per questa specie in pericolo. Pranzo al ristorante Bukit Merah. Proseguimento del viaggio fino a Penang, trasferimento all’hotel Royale Chulan Penang 4* e assegnazione delle camere riservate, superior room. Cena e pernottamento in hotel.

TORNA ALLE TAPPE

5° giorno: mercoledì 20 febbraio
PENANG

Prima colazione e partenza per il Giardino delle spezie tropicali di Penang (Tropical Spice Garden), un giardino privato su quella che una volta era una piantagione di alberi della gomma. Dal 2003 con un anno e mezzo di lavoro il terreno incolto è stato trasformato in un orto botanico vero e proprio con oltre 500 specie di piante tropicali in maggioranza impiegate per uso culinario nel Sud Est Asiatico o nel resto del mondo. L’orto è perfettamente calato nel suo contesto naturale di origine, con una ricca vegetazione e con numerosi alberi della gomma ancora al loro posto ed è attraversato da un ingegnoso sistema di irrigazione. La direzione organizza corsi di cucina, per principianti ed esperti, sotto la guida di chef famosi di Penang o della Malesia, dove apprendere piatti di cucina asiatica, generalmente malesi ma non solo. Dall’ingresso si diramano tre sentieri: il sentiero delle spezie, il tragitto delle piante ornamentali e la foresta. Ciascuno è caratterizzato da un tipo di flora tropicale e offre la possibilità di passeggiare nel verde tra fiori e alberi. Ci sarà l’occasione di partecipare ad un corso di cucina della durata di due ore circa. Pranzo presso il ristorante The Patio. Rientro in hotel e pomeriggio a disposizione. Cena e pernottamento in hotel.

TORNA ALLE TAPPE

6° giorno: giovedì 21 febbraio
PENANG

Prima colazione. Giornata dedicata alla visita delle principali attrazioni di Penang. Georgetown, dichiarata dall’UNESCO “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”, è la capitale dello stato di Penang, una bella cittadina coloniale al centro dell’isola, un’affascinante fusione di Oriente e Occidente, che ha saputo conservare parte delle proprie tradizioni senza rinunciare ad efficienza e modernità. Si inizia con il Tempio di Kek Loh Si, il più grande tempio buddista nel Sud Est Asiatico. Il tempio ed il complesso monastico rappresentano un sito religioso particolarmente attivo e in espansione grazie alla sua popolarità fra la benestante comunità cinese e ad un gran numero di visitatori. In tutta l’area del tempio e del complesso monastico sono presenti elementi architettonici di diverse scuole e tradizioni, oggetti ornamentali e devozionali di ogni specie ed epoca e di ogni materiale, con statue del Buddha e altre divinità della religione tradizionale cinese. Le visite continuano ai Giardini Botanici, altresì conosciuti come i “Giardini delle cascate” per la presenza nei pressi di una cascata, e alla fabbrica di batik. La città ospita anche il Tempio buddhista thailandese di George Town, noto per l’architettura tradizionale thailandese, con il suo tetto intricato e le sue statue coloratissime all’ingresso, ma soprattutto per ospitare al suo interno una statua del Buddha in posizione distesa, lunga circa 32 metri, una delle più lunghe al mondo. La raffigurazione del Buddha disteso o reclinato è allegorica della pace interiore e del distacco dal mondo. Le visite proseguono con il Tempio buddista di tradizione birmana, e con il Khoo Kongsi. Il kongsi (sede di un clan) è l’edificio in cui le famiglie cinesi con lo stesso cognome si riuniscono per aiutarsi reciprocamente e rappresenta l’impegno economico e sociale di una famiglia (clan) nei confronti dei propri congiunti e antenati e della comunità intera. Il kongsi agisce anche come importante strumento di solidarietà. Tutt’oggi le funzioni primarie di un kongsi sono rivolte verso l’educazione dei bambini, la risoluzione di controversie tra membri, e l’elargizione di prestiti anticipati. Si capisce quindi quanta importanza ricopra un Kongsi nella comunità cinese. Costruito circa 650 anni fa, il Khoo Kongsi ha rappresentato la spina dorsale della comunità Hokkien a Penang. È una struttura riccamente decorata con sculture in pietra, murales, pannelli decorativi e numerose lampade di carta. Pranzo in ristorante. Rientro in hotel. Trasferimento e cena al Kebaya Restaurant. Pernottamento in hotel.

Tempio di Kek Loh Si

Il tempio e il complesso monastico rappresentano un sito religioso particolarmente attivo e in espansione grazie alla sua popolarità fra la benestante comunità cinese e ad un gran numero di visitatori. In tutta l’area del tempio e del complesso monastico sono presenti elementi architettonici di diverse scuole e tradizioni, oggetti ornamentali e devozionali di ogni specie ed epoca e di ogni materiale, con statue del Buddha e altre divinità della religione tradizionale cinese. Il tempio ha almeno due accessi: uno secondario, collocato vicino l’area della Pagoda e dei templi e quello principale, collocato alla base del complesso religioso e dunque della collina su cui sorge. La principale attrazione è l’imponente Pagoda di Rama VI (Pagoda dei 10.000 Buddha) a sette livelli, completata nel 1930. Decorata con 10.000 statue di alabastro e bronzo raffiguranti Buddha, nel design simboleggia l’armonia tra il buddismo Mahayana e Theravada, sposando una base ottagonale cinese con un livello intermedio in stile Thai e sovrastata da una corona birmana.

TORNA ALLE TAPPE

7° giorno: venerdì 22 febbraio
PENANG – LANGKAWI

Dopo la colazione, trasferimento in pullman e imbarco nel traghetto per l’Isola di Langkawi. Partenza alle ore 8.30 e arrivo a Kuah Jetty alle ore 11.30. Trasferimento all’hotel Berjaya Beach Resort & Spa 4*, rainforest chalet. Pranzo. Tempo libero. Cena e pernottamento.

TORNA ALLE TAPPE

8° giorno: sabato 23 febbraio
LANGKAWI

Prima colazione. Il resto della giornata è libero. Pranzo e cena in hotel.

TORNA ALLE TAPPE

9° giorno: domenica 24 febbraio
LANGKAWI

Prima colazione. Il resto della giornata è libero. Pranzo e cena in hotel.

TORNA ALLE TAPPE

10° giorno: lunedì 25 febbraio
LANGKAWI – SINGAPORE

Prima colazione e mattinata libera. Pranzo in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Langkawi e imbarco sul volo di linea Malaysia Airlines MH1447 delle ore 15.00, arrivo a Kuala Lumpur alle 16.05. Coincidenza con il volo Malaysia Airlines MH605 delle ore 17.20. Arrivo a Singapore alle 18.25. Incontro con la guida e trasferimento all’hotel Grand Copthorne Waterfront Singapore 4*, superior room. Cena e pernottamento in hotel.

TORNA ALLE TAPPE

11° giorno: martedì 26 febbraio
SINGAPORE

Dopo colazione si parte alla scoperta della storia e della cultura di Singapore. Trasferimento alla foce del fiume Singapore. Il Merlion, essere immaginario, mezzo leone e mezzo pesce presente soprattutto accanto a fontane e monumenti, è diventato un’icona nazionale che rappresenta l’umile inizio di Singapore come villaggio di pescatori. Visita del quartiere finanziario fino a Chinatown, il quartiere che, sebbene abbia nel centro uno dei più antichi e pittoreschi templi indù, ospita il più grande gruppo etnico di Singapore, i cinesi. L’ultima tappa è il Singapore Botanic Gardens, il “polmone verde” della città. Situato all’interno del parco troviamo il National Orchid Garden dove è possibile ammirare l’ampia e colorata varietà di orchidee in mostra. Pranzo presso il ristorante italiano Jamie’s. Rientro in hotel, camere a disposizione fino alle 18:00. Alle 18:30 trasferimento al Ristorante Quayside per la cena. Alle ore 21:00 trasferimento in aeroporto per il disbrigo delle formalità di check-in.

TORNA ALLE TAPPE

12° giorno: mercoledì 27 febbraio
SINGAPORE – ISTANBUL – VENEZIA – PADOVA

Imbarco sul volo TK 55 delle ore 00.05 diretto a Istanbul. Arrivo previsto alle 06.25. Coincidenza con il volo TK1867 delle ore 08.50 con arrivo a Venezia alle 09.25 (Su richiesta il rientro può essere effettuato su Milano, Bologna o Roma). Dopo il ritiro dei bagagli, trasferimento a Padova con bus riservato.

TORNA ALLE TAPPE