India del Sud

UN MAGICO VIAGGIO NELL'INASPETTATO

India del Sud

Project Description

dal 3 al 13 dicembre 2018
11 giorni, 9 notti

Pasti come da programma, accompagnatore dall’Italia e guida locale parlante italiano

Un tempo erano “le Indie”: quelle che cercava Colombo o quelle percorse dai commercianti arabi e veneziani. Luoghi di promesse e misteri, lussi e amori, luoghi che stavano “da qualche parte laggiù”. Poi tutto è cambiato… Eppure, ancora oggi, più che un Paese, l’India è un continente intero, un universo in scala ridotta popolato da decine di etnie diverse che parlano altrettanti idiomi e praticano differenti religioni. Oltre un miliardo di persone, 23 metropoli che superano il milione di abitanti: difficile comprendere e non restarne sconcertati.

Kerala e Tamil Nadu sono un continente nel continente. È l’India primitiva, quella più autentica: semplicità e bellezza profonda di paesaggi rurali, templi induisti, risaie, spezie, parchi naturali rigogliosi. Panorami che conciliano alla vita. Ma è anche l’India della ricerca avanzata, dei grandi poli tecnologici innestati su un sistema sociale a volte arcaico: straordinarie intelligenze scientifiche, una società in pieno riscatto ma ancora attaccata alla tradizione, un orgoglio nazionale leggibile sui volti della gente.

Sarà un viaggio di templi coloratissimi e multiformi; saranno un giorno e una notte in crociera nelle tradizionali case galleggianti del Kerala; sarà la suggestiva cerimonia della dormizione nel tempio della Dea Meenakshi a Madurai; sarà un’escursione in battello nel Periyar Nationale Park tra elefanti, tigri e scimmie; sarà uno spettacolo di armoniose danze Kathakali; saranno Hotel da sogno.

Possibilità di estensione mare individuale all’Abad Turtle Beach Resort di Mararikulam.

Informazioni

Quota base€ 2400
Supplemento singola€ 690

La quota comprende

  • trasferimento in pullman riservato da Padova / Noventa di Piave all’aeroporto di Venezia a/r;

  • passaggi aerei in classe economica con voli di linea Emirates Venezia / Dubai / Madras; Cochin / Dubai / Venezia con franchigia bagaglio kg. 30;

  • tasse aeroportuali (al 06/03/2018 € 362,76);

  • 9 pernottamenti presso gli hotels 4-5* indicati nel programma (o di pari categoria) in camera doppia con servizi privati;

  • trattamento di pensione completa come da programma;

  • trasferimenti, visite ed escursioni come da programma con pullman riservato A/C;

  • guida locale parlante italiano durante tutto il tour;

  • accompagnatore DOIT VIAGGI dall’Italia;

  • tasse e percentuali di servizio;

  • assicurazione medico – bagaglio AXA con copertura fino a € 10.000;

  • visto di ingresso in India (per passaporti italiani; per i passaporti stranieri si prega di chiedere info all’iscrizione);

  • borsa da viaggio e guida (una per coppia).

La quota non comprende

  • le mance pari a Euro 60 che verranno raccolte in loco dall’accompagnatore;

  • assicurazione facoltativa contro l’annullamento per cause mediche certificate: € 100 per persona;

  • le bevande; gli extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Condizioni e polizze

Richiedi disponibilità

Nome di riferimento *
N. persone *
Telefono *
Email *
Quale viaggio ti interessa? *
Messaggio *
Desidero iscrivermi alla newsletter:
Dichiaro di accettare la privacy policy.

Itinerario dettagliato

1° giorno: 3 dicembre
VENEZIA – DUBAI

Su richiesta, possibilità di partenza anche da Malpensa, Fiumicino e Bologna.

Partenza con pullman G.T. da Padova oppure da Noventa di Piave per l’aeroporto di Venezia. Disbrigo delle formalità doganali ed imbarco sul volo di linea Emirates EK 136 delle ore 15:25.

TORNA ALLE TAPPE

2° giorno: 4 dicembre
DUBAI – MADRAS – MAHABALIPURAM | 60 km

Arrivo a Dubai alle ore 00:15. Coincidenza con il volo Emirates EK 544 in partenza alle ore 02:50. Arrivo a Madras alle ore 08:15. Disbrigo delle formalità doganali e partenza per la visita della città con il Tempio Kapaleeshwara della Dinastia Pallava, nella zona di Mylapore. Il tempio risale all’VIII secolo ed è un tipico esempio di architettura Dravidica dedicato a Shiva con le caratteristiche torri “Gopuram”. Questo tempio è decorato con alcune bellissime sculture, oltre a 63 statue in bronzo raffiguranti divinità Saivite (Nayanmars) che adornano la parte esterna. Proseguimento delle visite con la Chiesa di San Tommaso ed il Forte St. Georgecostruito a partire dal 1640 dalla Compagnia delle Indie Orientali. Al suo interno la St. Mary’s Church è il più antico edificio inglese ancora intatto in India. Oggi il Forte è sede del governo del Tamil Nadu.

Pranzo a Madras e partenza per Mahabalipuram, sulle sponde del Golfo del Bengala. Sistemazione presso l’Hotel Intercontinental Group 5*. Resto del pomeriggio a disposizione per il relax. Cena e pernottamento in hotel.

Madras: anche conosciuta come Chennai, è la capitale del Tamil Nadu e rappresenta la porta di accesso per conoscere le varie etnie e culture dell’India del Sud. Considerata dopo Bombay, il più importante porto del sud, di antichissime origini, la città fu a lungo utilizzata dagli inglesi come base per le loro campagne e divenne ben presto uno dei maggiori centri coloniali dell’Inghilterra. Negli ultimi anni Madras sta conoscendo un periodo di notevole sviluppo, grazie soprattutto alle numerose industrie meccaniche che si trovano nella zona e al movimento commerciale favorito dallo scalo marittimo.

TORNA ALLE TAPPE

3°giorno: 5 dicembre
MAHABALIPURAM – KANCHIPURAM – MAHABALIPURAM | 130 km

Dopo la prima colazione partenza per la visita di Kanchipuram. Numerosi templi costituiscono la meta di migliaia di pellegrini e vantano veri e propri prodigi dell’arte architettonica e scultorea: Kailashnath, Ekambareswara e Vaikuntnatha. Le alte torri poste all’ingresso, sono visibili a grande distanza come cime di un’enorme foresta sacra.

Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio rientro a Mahabalipuram, la città delle “Sette Pagode”, che vanta i monumenti granitici più autentici e antichi dell’arte dravidica. Conosciuta con il nome di Mamallapuram, è una città costiera dello stato del Tamil Nadu e ha origini antichissime: già nel VII secolo era infatti un importante centro portuale della Dinastia Pallava. Fra il VII e il IX secolo qui vennero edificati numerosi monumenti, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Spiccano i piccoli santuari rupestri adorni di bassorilievi, e il celebre “Shore Temple”, che si erge solitario sulla spiaggia del Golfo del Bengala. Cena e pernottamento.

Kanchipuram: nota come la città dai mille templi (dei quali ne rimangono circa 125) è una delle sette città sacre dell’India considerata come il secondo luogo più sacro del paese. È stata la capitale dei Pallava e di alcune dinastie successive.

Mahabalipuram: conosciuta con il nome di Mamallapuram, è una città costiera dello stato del Tamil Nadu. Essa ha origini antichissime: già nel VII secolo era infatti un importante centro portuale della Dinastia Pallava. Si ritiene che il suo nome derivi da quello del sovrano dei Pallava Narasimhavarman I, detto Mamallan (cioè “grande lottatore”). Fra il VII e il IX secolo qui vennero edificati numerosi monumenti, che nel 1984 sono valsi alla città l’iscrizione nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.

TORNA ALLE TAPPE

4° giorno: 6 dicembre
MAHABALIPURAM – PONDICHERRY | 120 km

Dopo la prima colazione, partenza per Pondicherry. All’arrivo, visita della città: colonia francese dal 1637 al 1954, permeata da una fusione di culture indiane e francesi e molto amata dai turisti. L’atmosfera è davvero particolare: la Ville Blanche (quartiere francese), la Ville Noire (quartiere indiano), la Chiesa del Sacro Cuore.

Pranzo in ristorante. Continuazione delle visite di Pondicherry con l’Ashram del filosofo Sri Aurobindo. Sistemazione presso l’Hotel Accord Puducherry 4*. Cena e pernottamento in hotel.

Gli abitanti alla moda la chiamano affettuosamente “Pondy”, gli indiani della regione hanno preferito ribattezzarla Puducherry per mettere il passato coloniale nel dimenticatoio: eppure Pondicherry gode ancora del soprannome “la Côte d’Azur de l’Est”, una Saint-Tropez d’Oriente un po’ meno snob e un po’ più abbordabile. L’influenza francese è tangibile: sofisticati edifici coloniali in centro, cortili spaziosi e porticati, colonne e scalinate dal fascino mediterraneo, rue e boulevard. Le anziane proprietarie degli alberghi parlano un francese impeccabile mentre le boulangeries sfornano cornetti al burro e deliziosi pain au chocolat. Di fatto, i Francesi mantennero il controllo della città – salvo brevi invasioni di Inglesi e Olandesi – dal 1674 fino al 1954, quando ‘Pondy’ divenne a tutti gli effetti parte dell’Unione Indiana. Ecco così che le coloratissime chiese cattoliche, rivisitate in salsa Tamil, convivono con nonchalance con i templi hindu…

Sri Aurobindo è uno tra i più importanti filosofi e maestri spirituali dell’India moderna. Nato a Calcutta nel 1872, formatosi in Inghilterra, tornato in India nel 1892, si avvicinò allo yoga e alla pratica della meditazione. Molto attivo politicamente contro il colonialismo inglese, venne per questo incarcerato nel 1908. Dopo la liberazione ecco la fuga nell’India francese, la definitiva svolta spirituale e la fondazione a Pondicherry dello Sri Aurobindo Ashram. Pur vivendo nella più assoluta riservatezza, continuò ad intrattenere un fitto epistolario con decine e decine di corrispondenti (“Lettere sullo Yoga”), affrontando gli argomenti più disparati: arte, letteratura, yoga, filosofia, politica. Morì nel 1950.

TORNA ALLE TAPPE

5° giorno: 7 dicembre
PONDICHERRY – TANJORE | 187 km

Dopo la prima colazione partenza per Tanjore. Lungo il percorso si effettuerà una sosta per visitare uno dei templi più importanti del sud dell’India, Gangaikonda Cholapuram. Un’opera architettonica di straordinaria bellezza, con un’altezza di 185 metri, è ricca di incredibili sculture e incisioni, immense statue di tori e leoni, bronzi e divinità.

Dopo il pranzo si prosegue con la visita del Tempio di Darasuram, Patrimonio UNESCO e splendido esempio dell’architettura Chola del XII secolo,, dedicato al Dio Shiva e denominato anche come la “Dimora Celeste”. Arrivo a Tanjore e sistemazione all’Hotel Ideal River View 4*sup. Cena e pernottamento in hotel.

Quella dei Chola fu fra le più potenti dinastie mai sorte sul suolo indiano, una tra le più longeve e sicuramente quella sotto la quale l’arte dell’India del Sud visse un periodo di grande fulgore. Templi di proporzioni mai viste, raffinate statue di bronzo, eloquenti iscrizioni, preziosi dipinti murali e icone divine – che faranno scuola nei secoli successivi – sono quanto di più squisito ci è stato lasciato da quei sovrani della dinastia che vollero esprimere con l’arte e con l’architettura il loro potere, il quale si espanse nei secoli ben oltre i confini dell’India.

TORNA ALLE TAPPE

6° giorno: 8 dicembre
TANJORE – TRICHY – MADURAI | 218 km

Dopo la prima colazione visita di Tanjore, l’antica capitale dei re Chola adagiata nel fertile delta del Kaveri, considerata la riserva di riso del Tamil Nadu. Il Tempio di Brihadishvara, che risale all’XI secolo, racchiude al suo interno una grande statua di Nandi o toro sacro, ricavato da un’unica pietra, lungo circa 6 metri ed alto 3 metri. Il Palazzo Nayaka, custodisce una splendida collezione di bronzi.

Partenza per Trichy e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Tempio di Shri Rangam, su un’isola al centro del fiume Coleroon e trasferimento verso Madurai, considerata la “capitale culturale” dello stato del Tamil Nadu, luogo in cui la tradizione Tamil è emersa più che altrove. Sistemazione all’Hotel Heritage Madurai 4*sup. Cena e pernottamento in hotel.

TORNA ALLE TAPPE

7° giorno: 9 dicembre
MADURAI

Prima colazione in hotel. Mattinata a disposizione per il relax. Dopo pranzo, visita del Museo e del Palazzo di Tirumalai Nayak, in stile indo-moghul. Di grande effetto è lo Svarga Visalam (padiglione celeste), struttura ottagonale formata da archi in muratura senza travi di spporto. Serata dedicata alla suggestiva cerimonia della dormizione all’interno del Tempio dedicato alla Dea Meenakshi. Il consorte Sandareshwara – una delle manifestazioni di Shiva stesso – giace con la dea. I fedeli aspettano l’arrivo del baldacchino, portato a spalla dai sacerdoti alla dimora della dea, mentre canti, fiaccole e cembali ritmano il passo del corteo. Ogni sera, fino a che gli sposi siano riuniti. Cena e pernottamento in hotel.

Madurai è una città molto animata e vivace anche se non così opprimente come altre metropoli indiane. È praticamente un grande bazar affollato di tutto: negozi, pellegrini, templi, mendicanti, mercati, carri trainati da buoi, risciò, alberghi di tutti i tipi, ristoranti e botteghe. Considerata la culla della cultura Tamil è una delle città sante più affascinanti dell’India.

TORNA ALLE TAPPE

8° giorno: 10 dicembre
MADURAI – PERIYAR | 155 km

Dopo la prima colazione partenza per la riserva naturale di Periyar situata al confine tra il Tamil Nadu e il Kerala, attraverso piantagioni di tè, distese di alberi della gomma ed una notevole varietà di culture e spezie. La vegetazione è lussureggiante, tanto da meritare l’appellativo di “Terra degli dei”. All’arrivo, trasferimento e sistemazione presso l’hotel Cardamom County 4*sup e pranzo. Nel pomeriggio si effettuerà una crociera sul Lago Periyar (se le condizioni metereologiche lo consentono). Cena e pernottamento in hotel.

Periyar National Park: è considerato uno dei parchi più belli di tutta l’India. Situato ad un’altitudine media di 1400 m. comprende monti ammantati di fitte foreste, inframezzati da valli e praterie. Al suo centro si trova un lago artificiale della lunghezza massima di 31 km, formatosi nel 1895 con la costruzione della diga Mullaperiyar che sfrutta le acque del fiume Periyar e del suo affluente Mullayar. Molto ricca la fauna del parco composta da elefanti, bisonti, cinghiali, daini. Molte specie di scimmie popolano le foreste, mentre tigri, leopardi ed orsi sono ridotti a pochi esemplari. Le rive del lago sono popolate da numerose specie di uccelli, alcuni molto rari.

TORNA ALLE TAPPE

9° giorno: 11 dicembre
PERIYAR – KUMARAKOM | 120 km

Dopo la prima colazione visita delle piantagioni di spezie. Partenza poi per Kumarakom. Trasferimento al molo dove ci si imbarca sulle house boats private categoria deluxe, una vera e propria casa galleggiante, tradizionale del Kerala. Pranzo a bordo e inizio della navigazione nelle backwaters, un vasto reticolo di canali che si riversano nel grande bacino del Lago Vembanad, un incredibile paradiso naturale, con una vegetazione lussureggiante, contornato da mangrovie, risaie e piantagioni di cocco, intricate vie d’acqua per avere un rapporto diretto con la natura incontaminata, le distese di terre strappate all’acqua e coltivate a riso, le piantagioni di tè e spezie, i villaggi di pescatori dove il tempo sembra essersi fermato. Cena e pernottamento sulla houseboat.

TORNA ALLE TAPPE

10° giorno: 12 dicembre
KUMARAKOM – ALLEPEY – COCHIN | 60 km

Dopo la prima colazione in house boat sbarco ad Allepey e trasferimento a Cochin dove la mattinata sarà dedicata alla visita della città portuale del Kerala che comprende alcune isole ed è forse il più antico insediamento europeo in India. Di particolare interesse l’antica sinagoga degli ebrei bianchi con il circostante quartiere degli antiquari, il cinquecentesco palazzo “degli olandesi” con ottimi affreschi e il porto dove i dhow arabi provenienti dal Mar Rosso continuano un commercio iniziato oltre mille anni fa. Pranzo in ristorante locale. Al termine delle visite, trasferimento e sistemazione all’Hotel Crowne Plaza Kochi 5*. Serata dedicata allo spettacolo delle suggestive e intriganti danze Kathakali. Cena e pernottamento in hotel.

SU RICHIESTA POSSIBILITÀ DI ESTENSIONE MARE INDIVIDUALE ALL’ABAD TURTLE BEACH RESORT DI MARARIKULAM

TORNA ALLE TAPPE

11° giorno: 13 dicembre
COCHIN – DUBAI – VENEZIA

Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di linea Emirates EK 533 in partenza alle ore 04:30 per Dubai. Arrivo a Dubai alle ore 07:05 e proseguimento col volo EK 135 alle 09:40. Arrivo a Venezia alle ore 13:20. Trasferimento in pullman privato a Padova / Noventa di Piave.

TORNA ALLE TAPPE