I nostri viaggi di gruppo

CON ACCOMPAGNATORE

TRANSIBERIANA

DA MOSCA A VLADIVOSTOK

Data: dal 2 al 16 settembre 2018
Durata: 15 giorni, 14 notti

Con accompagnatore dall’Italia e guida locale parlante italiano

SCARICA IL PROGRAMMA ESTESO

Un viaggio di 15 giorni nel quale si trascorrono in treno 2 giorni e 6 notti. Avremo per tutta la durata del viaggio una guida russa parlante italiano, le guide locali nelle località che visiteremo, alcune delle quali parlanti anch’esse italiano, un accompagnatore DOIT VIAGGI dall’Italia.

La transiberiana è un regolare treno di linea che ogni giorno parte da Mosca in direzione est, raggiungendo Vladivostok, sulla costa dell’Oceano Pacifico. Con i suoi 9500 Km è la più lunga linea ferroviaria che sia mai stata concepita dall’uomo. Abbiamo conosciuto il treno russo attraverso le prime pagine dell’Idiota di Dostoevskij, da Anna Karenina di Tolstoj, da Mosca-Petushkì di Venedikt Erofeev e dalla Freccia Gialla di Viktor Pelevin. Il treno non è soltanto un importante cronotopo nella letteratura russa, ma è anche uno dei “non luoghi” in cui la cultura di questo paese si rispecchia maggiormente, un nome leggendario, un’esperienza unica, una vera e propria avventura, nella quale cambia il fuso orario, il clima, la mentalità e le abitudini della gente che incontreremo nei paesi lungo il tracciato. Visiteremo Ekaterinburg, Irkutsk, Ulan Ude, Khabarovsk e Vladivostok, i piccoli villaggi dei Cosacchi, le yurte dei Buriati, Cosacchi, Sciamani, Vecchi Credenti, Decabristi e Buddisti. Si dorme con una certa comodità e di giorno si osserva la taiga e le foreste di betulla. Le imponenti e tetre strutture degli insediamenti industriali lungo la ferrovia sono relitti in stato di abbandono a causa soprattutto della crisi del modello sovietico. Nelle stazioni più importanti il treno si ferma più a lungo, e allora scenderemo a sgranchirci le gambe cercando di arrivare per primi dagli ambulanti che vendono il pesce essiccato, i ravioli chiamati “vareniki”, le paste ripiene di cavoli, carne o wurstel, frutta, acqua, pane, fino a quando le providinitse (controllori) ci avviseranno che è ora di ripartire. Il convoglio incede lentamente con una velocità media di 80 Km all’ora costeggiando fiumi, laghi, dacie dai tetti spioventi, cremlini e monasteri; si infila dentro foreste impenetrabili per uscire poco dopo in valli sterminate, con piccoli corsi d’acqua e colture. Il treno sale con fatica gli Urali e poi scende sferragliando per misurarsi con altre catene montuose. Il lungo convoglio, formato da decine di vagoni tirati da 3 locomotori, oltre ai passeggeri, trasporta combustibile, carbone, prodotti chimici, legno, mezzi meccanici ed altre ricchezze fra Mosca, la Siberia, il lago Baikal, per superare il quale serve un’intera giornata. Il treno lo raggiunge dall’alto e lo costeggia a pelo d’acqua per oltre 200 km, offrendo scorci di incredibile bellezza e contrasti cromatici primitivi tra il blu intenso del lago, il verde carico delle praterie, l’azzurro del cielo ed il bianco della neve che ammanta le cime limitrofe. Il periplo del lago ed il tratto successivo valgono da soli il viaggio. 90 ore dopo c’è Vladivostok, l’ultima tappa del viaggio sul Mar del Giappone.

ITINERARIO SINTETICO

1° giorno: domenica 2 settembre
ITALIA – MOSCA

Ritrovo dei partecipanti e partenza con pullman G. T. per l’aeroporto di Venezia in tempo utile per il volo di linea Aeroflot SU 2597 in partenza alle ore 12:55. (Su richiesta la partenza può essere effettuata da Milano o Roma). Arrivo a Mosca alle ore 17:05. Incontro con la guida parlante italiano che accompagnerà il gruppo per tutto il tour. Trasferimento all’Hotel Garden Ring 4* e assegnazione delle camere riservate. Cena e pernottamento in Hotel.

2° giorno: lunedì 3 settembre
MOSCA – TRENO PER KAZAN’

Colazione a buffet. Check-out. Incontro con la guida nella hall dell’hotel. Partenza per un’intera giornata di visite: il territorio del Cremlino, la piazza delle cattedrali, il cannone dello Zar-puška, la Campana dello Zar, il museo dell’Armeria. Trasferimento a piedi al ristorante “Godunov” (cucina russa) per il pranzo. Passeggiata per la Piazza Rossa e dintorni, con la Cattedrale di San Basilio. Tempo libero per lo shopping. Trasferimento per cena al ristorante Matryoshka. Trasferimento alla stazione ferroviaria. Alle 23:08 partenza in treno per Kazàn’ (scompartimento di 1^ classe con 2 passeggeri). Pernottamento a bordo del treno.

3° giorno: martedì 4 settembre
KAZAN’

Alle 10:45 arrivo a Kazàn’, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Le nostre visite: il Cremlino di Kazàn’, la Cattedrale dell’Annunciazione, la moschea di Qol-Şärif, la torre pendente Sjujumbike, probabilmente risalente al regno di Pietro il Grande. Pranzo in ristorante. Possibilità di partecipare ad un master class di cucina tartara. Proseguimento con il Tatar Sloboda, il villaggio tartaro Tugan Avylym nel centro della città, la più antica moschea Marjani, il teatro Kamal, il misterioso lago Kaban, il Kazàn’ Millennium Park, la piazza della Libertà, l’università di Kazàn’, la Cattedrale di Pietro e Paolo, l’icona miracolosa della Madre di Dio di Kazàn’. Trasferimento all’Hotel Doubletree by Hilton 4* e assegnazione delle camere riservate. Tempo libero. Cena e pernottamento in Hotel.

4° giorno: mercoledì 5 settembre
KAZAN’ – TRENO PER EKATERINBURG

Prima colazione in hotel. Check-out. Partenza per l’escursione nell’antica città di Bolğar: la Grande Moschea, i mausolei d’Oriente, la chiesa di San Nicola, la tomba di Khan, il piccolo minareto, la camera nera, la camera bianca, la camera rossa e ellenica, la stanza di Khan e numerosi siti archeologici. Pranzo e cena in ristorante. Trasferimento alla stazione ferroviaria. Alle 20:08 partenza per Ekaterinburg (scompartimento di 2^ classe con 4 cuccette e 2 passeggeri per ognuno). Pernottamento a bordo del treno.

5° giorno: giovedì 6 settembre
EKATERINBURG

Il treno attraversa il confine tra Europa e Asia e alle 12:22 arriva ad Ekaterinburg. Partenza per la visita della città: le statue dei fondatori di Ekaterinburg Tatischev e Gennin, la piazza della Rivoluzione del 1905, la splendida Chiesa del Sangue Versato, la Cappella di Santa Elisabetta, la Prospettiva Lenina, la Diga, lo Stagno della città, il memoriale della guerra in Afghanistan nella Piazza dell’Armata Rossa, le splendide ville dei “mercanti d’oro”. Il tour include anche la visita a un museo locale. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita al monastero dedicato alla famiglia degli Zar Romanov. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo per Irkutsk via Mosca alle 20:00. Cena e pernottamento a bordo.

6° giorno: venerdì 7 settembre
IRKUTSK

Arrivo all’aeroporto di Irkutsk alle 08:25. Trasferimento al ristorante per la colazione. Partenza per il tour della città di Irkutsk: la Cattedrale dell’Epifania, la Chiesa cattolica romana polacca, le chiese ortodosse russe, la piazza Kirov, la via Karl Marks, il monumento ad Alessandro III, il quartiere degli edifici storici in legno. Si andrà poi a Listvyanka per visitare il museo dedicato all’immenso specchio d’acqua che è il Lago Bajkal ed il museo di architettura in legno Taltsy.. Pranzo in ristorante locale (cucina del Baikal) all’arrivo a Listvyanka. Arrivo al Krestovaya Pad Hotel 3* e assegnazione delle camere riservate. Tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento in Hotel a Listvyanka.

7° giorno: sabato 8 settembre
OL’CHON

Prima colazione in hotel. Check-out. Trasferimento con la barca al villaggio di Chužir sull’isola di Ol’chon. Veicoli militari russi 4×4 ci porteranno all’Hotel in Chužir (si impiega circa 1 ora). Arrivo all’Hotel Baikalov ostrog e assegnazione delle camere riservate. Pranzo in albergo. Tempo libero a disposizione per poi ammirare il ​​tramonto a Capo Burchan. Cena e pernottamento sull’isola di Ol’chon.

8° giorno: domenica 9 settembre
IRKUTSK – TRENO PER ULAN-UDE

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Irkutsk, sostando nel villaggio di Ust-Orda per il pranzo (cucina Buryatiya). Arrivo a Irkutsk nel pomeriggio. Trasferimento all’Hotel Angara per lasciare i bagagli. Tempo libero a disposizione. Cena in ristorante locale. Trasferimento alla stazione ferroviaria. Alle 21:14 partenza in treno per Ulan-Ude (scompartimento di 2^ classe con 4 cuccette e 2 passeggeri per ognuno). Pernottamento a bordo del treno.

9° giorno: lunedì 10 settembre
ULAN-UDE

Alle 04:45 arrivo a Ulan-Ude. Trasferimento al Baikal Plaza Hotel 4*. Partenza per il villaggio di Tarbagatai (40 km, 1 ora) per visitare i Vecchi Credenti: la vecchia chiesa ed il. Sosta sul monte Omuliovka per godere della vista sulla valle del fiume Selenga. Visita al museo. Pranzo  tipoco con esibizione di canto polifonico. Tempo a disposizione. Partenza per Ulan-Ude. Rientro in Hotel. Cena e pernottamento in Hotel.

10° giorno: martedì 11 settembre
ULAN-UDE – TRENO VERSO CHABAROVSK

Viene fornita una colazione da asporto. Check-out. Incontro con la guida. Trasferimento alla stazione ferroviaria. Alle 05:15 partenza in treno per Chabarovsk. (scompartimento di 2^ classe con 4 cuccette e 2 passeggeri per ognuno). Intera giornata a bordo del treno.

11° giorno: mercoledì 12 settembre
TRENO VERSO CHABAROVSK

Intera giornata a bordo del treno.

12° giorno: giovedì 13 settembre
CHABAROVSK

​​Arrivo a Chabarovsk alle 15:53. Trasferimento al Lotus Boutique Hotel e assegnazione delle camere riservate. Cena e pernottamento in hotel.

13° giorno: venerdì 14 settembre
CHABAROVSK – TRENO PER VLADIVOSTOK

Prima colazione in hotel. Visita della città: la strada Muraviev-Amursliy, la piazza Soboro-Komsomolskaya con la cattedrale Uspenskiy, la piazza Lenin, gli stagni della città, la piazza della Gloria e il memoriale della Gloria con il fuoco eterno, la cattedrale della Trasfigurazione, il monumento a Erofey Chabarov, il ponte sull’Amure. Partenza per Sikachi-Alyan e visita del museo etnografico locale. Pranzo (ukha, piatti di pesce, verdure fresche, tisane con pane locale) presso una famiglia della minoranza Nanai, dove avremo modo di apprendere le loro tradizioni e il loro stile di vita. Ritorno a Chabarovsk. Cena in ristorante. Partenza alle 20:50 con il treno notturno per Vladivostok (scompartimento di 1^ classe con 2 passeggeri). Pernottamento a bordo del treno.

14° giorno: sabato 15 settembre
VLADIVOSTOK

Alle 08:28 arrivo a Vladivostok. Giro della città: il faro di Tokarevskiy, l’ex centro della Cina e del gioco d’azzardo “Millionka”, la moderna Vladivostok con il suo bellissimo lungomare e la strada pedonale, la Ploshchad Bortsov Revolyutsii al centro della quale svetta l’importante Monumento ai Combattenti per il potere sovietico in Estremo Oriente, il Museo della Fortezza di Vladivostok, quello del Sottomarino S-56. Pranzo in ristorante. Trasferimento all’Hotel Hyundai Hotel 5*. Cena e pernottamento in Hotel.

15° giorno: domenica 16 settembre
VLADIVOSTOK – MOSCA – VENEZIA

Prima colazione in hotel. Partenza per l’aeroporto di Vladivostok in tempo utile per il volo di linea Aeroflot SU 1703 in partenza alle ore 14:00. Arrivo a Mosca alle ore 15:55. Partenza con il volo di linea Aeroflot SU 2422 alle ore 19:45. Arrivo a Venezia alle ore 22:10. Rientro a Padova con pullman riservato. Su richiesta il rientro può essere effettuato su Milano o Roma.

PREZZI E DETTAGLI

5900

5500

450

930

195

290

Le quote sono calcolate in euroL’iscrizione e la partecipazione al viaggio è regolata dal Contratto di Viaggio.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • volo di linea AEROFLOT Venezia / Mosca – Vladivostok / Mosca / Venezia;
  • volo nazionali da Ekaterinburg a Irkutsk;
  • bagaglio registrato 1 collo non più di 23 kg, bagaglio a mano 1 collo non più di 10 kg;
  • tasse aeroportuali (€ 122);
  • assistenza in aeroporto (arrivo/partenza) e trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto;
  • 6 notti in treno: sistemazione in cabina di seconda classe con 4 cuccette, 2 passeggeri per ogni cabina; di prima classe con 2 cuccette, 2 passeggeri per ogni cabina; servizi in condivisione durante il viaggio in treno;
  • i biglietti del treno includono la biancheria pulita (due lenzuola, una federa e un’asciugamani), coperte e cuscini;
  • servizio di facchinaggio alle stazioni ferroviarie;
  • 7 notti in hotel 3*, 4*, 5*;
  • trattamento di pensione completa;
  • visite ed escursioni come da programma;
  • unica guida parlante italiano per tutto il viaggio da Mosca a Vladivostok;
  • assistenza di guide locali parlanti italiano in ogni località;
  • accompagnatore DOIT VIAGGI dall’Italia;
  • assicurazione medico bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • bevande, mance (saranno raccolti € 70 dall’accompagnatore in loco) extra personali e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”;
  • visto d’ingresso in Russia (Euro 110 con la procedura normale);
  • assicurazione contro l’annullamento per cause mediche certificate senza franchigia: in doppia € 195, in singola € 290.

PENALI:

Al viaggiatore che receda dal contratto prima della partenza per qualsiasi motivi anche imprevisto e sopraggiunto, al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art.7 comma 1 – il costo individuale di gestione pratica e l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi, adeguate e giustificabili spese di risoluzione preventivamente indicate nei programmi alla voce Penali da recesso, salvo eventuali condizioni più restrittive – legate a periodi di alta stagione o di piena occupazione delle strutture – che verranno comunicate al viaggiatore in fase di preventivo e quindi prima della conclusione del contratto:

  1. 10% della quota di partecipazione fino a 46 giorni prima della partenza (per quanto riguarda la biglietteria aerea ai sensi della normativa che regola la relativa tariffa;
  2. 30% della quota di partecipazione da 45 a 31 giorni prima della partenza;
  3. 50% della quota di partecipazione da 30 a 21 giorni prima della partenza;
  4. 75% della quota di partecipazione da 20 a 15 giorni prima della partenza;
  5. 100% della quota di partecipazione da 14 giorni prima della partenza.

Nessun rimborso spetta a chi rinuncia il giorno ante partenza o il giorno stesso, o decida di interrompere il viaggio a soggiorno già intrapreso. Il calcolo dei giorni non include quelli di recesso e di partenza.

ATTENZIONE

In caso di annullamento o cambio nome di biglietti aerei di linea, aerei low cost o traghetti abbinati al pacchetto, già emessi, la penale applicata sarà pari al 100% del costo del biglietto.