I nostri viaggi di gruppo

CON ACCOMPAGNATORE

NEPAL E TIBET

SUL TETTO DEL MONDO

Data: dal 1° al 15 novembre 2020
Durata: 15 giorni, 13 notti

Con accompagnatore dall’Italia e guida locale parlante italiano

SCARICA IL PROGRAMMA ESTESO

“E son davvero luoghi che meritano di essere sacri, poiché Dio è stato ad essi prodigo di bellezze stupende come nei giorni più felici della creazione”, così scrisse Giuseppe Tucci, più di quarant’anni fa, rientrando dal Tibet. Grandi distese desertiche, spolverate dal vento, ad un’altezza media di quattro cinquemila metri. Qui, a un passo dai sacri ottomila himalayani che separano il Tibet dal Nepal e dal Bhutan, alzano al cielo i tetti dorati dei loro monasteri le più importanti città tibetane: Lhasa, Gyantze, Xigatze.
Un viaggio per ammirare le bellezze del Nepal con Kathmandu e la sua Valle ed immergersi in quelle del Tibet con il più sacro dei templi buddisti: il Jokhang; visitare le molteplici stanze del Palazzo del Potala e i templi buddisti di Gyantse e Shigatse. Infine, tra i grandiosi scenari dell’altopiano tibetano, giungere a Rongbuck, il più alto monastero abitato posto ai piedi della parete nord della più alta montagna del mondo, l’Everest.

ITINERARIO SINTETICO

1° giorno: martedì 1° settembre
VENEZIA – DUBAI – KATHMANDU

Ritrovo all’aeroporto di Venezia e partenza con volo EK 94 delle ore 15.35 con arrivo a Dubai alle ore 23.30. Proseguimento con volo EK 2396 delle ore 02.20. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: mercoledì 2 settembre
KATHMANDU

Arrivo a Kathmandu alle ore 08.30. Disbrigo delle formalità doganali, trasferimento all’Hotel Yak & Yeti 5* e assegnazione delle camere riservate. Mattina libera per relax. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio incontro con la guida e giro della città: da Durban Square a Carmel Road i colori, la gente, l’architettura ed i negozi stracolmi vi coinvolgeranno in una atmosfera quasi irreale. Il Tempio di Swayambunath, oltre al bellissimo stupa, vi regalerà una vista stupenda su tutta la valle. Cena da Chez Caroline e pernottamento in Hotel.

3° giorno: giovedì 3 settembre
VALLE DI KATHMANDU

Prima colazione in Hotel. Mattinata dedicata all’escursione a Pashupatinath, la Benares del Nepal. Proseguimento con la visita di Boudhanath, lo stupa più grande del Nepal. Lo stupa ottagonale, risalente al V sec., costruito su cinque terrazze e dalla cupola in ottone dorato, è il centro del buddismo nepalese. Pranzo in ristorante a Bhaktapur e visita di quest’antica città-stato, ricca di templi e dove splende la Porta d’Oro, accanto al Palazzo delle 55 finestre. Cena nepalese al Bhojan Griha con show culturale. Rientro in Hotel e pernottamento.

4° giorno: venerdì 4 settembre
KATHMANDU – LHASA – TSETANG | 120 km

Prima colazione in Hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo interno per Lhasa delle ore 12.10. Arrivo all’aeroporto di Gonkar alle ore 16.00 e trasferimento a Tsetang (3400 mt.). Sistemazione all’Hotel Tsetang. Cena e pernottamento.

5° giorno: sabato 5 settembre
TSETANG – SAMYE – LHASA | ca. 200 km

Prima colazione in Hotel. Di prima mattina, partenza per la visita del Palazzo di Yumbulagang, annoverato tra le più antiche costruzioni del Tibet. Proseguimento per la visita del Monastero di Samye. In circa un’ora, si effettua un percorso di buona strada fino a raggiungere la città monastica. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio, partenza per Lhasa (circa 3 ore di trasferimento). Sistemazione all’Hotel Four Point Sheraton, cena e pernottamento.

6° giorno: domenica 6 settembre
LHASA

Prima colazione in Hotel. Visita del suggestivo Potala, il Palazzo dei Dalai Lama, il monumento più conosciuto e rappresentativo di Lhasa, oltre che una delle massime meraviglie architettoniche dell’Oriente. Proseguimento della visita al Norbulingha, il Palazzo d’Estate del Dalai Lama. Pranzo. Pomeriggio libero per passeggiare nella città vecchia: attorno a Barkor street, quadrilatero di strade che si snodano intorno al Jokhang, si possono incontrare costantemente una moltitudine di pellegrini e monaci. Cena e pernottamento in Hotel.

7° giorno: lunedì 7 settembre
LHASA

Prima colazione in Hotel. Visita della città vecchia e del Jokhang, il l tempio più sacro e centro della religione Buddista-Lamaista. Pranzo. Nel pomeriggio, visita ad uno dei più importanti monasteri del Tibet: il Monastero di Sera, fondato nel 1419. Proseguimento con la visita al Monastero di Drepung, fondato nel 1416. Tra tutti i monasteri del Tibet, quelli di Drepung e di Sera sono tra i più grandi e i meglio conservati. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

8° giorno: martedì 8 settembre
LHASA – GYANTSE | 250 km

Prima colazione in Hotel. Partenza per Gyantse. Dal punto di vista paesaggistico, quella di oggi sarà senz’altro la giornata più bella: si percorrerà la valle di Lhasa fino ad arrivare lungo la strada che porta al primo passo. Da qui si gode di una stupenda vista sul Lago Yamdrok. Costeggiando il lago si risale fino al passo di Keru La, a 5300 mt. Dopo aver superato il passo, si riscende a valle, sfiorando uno stupendo ghiacciaio che arriva a lambire la strada. Pranzo in ristorante. Arrivo a Gyantse, la piccola città, nel cuore del Tibet, a 3800 mt. Un tempo era un importante centro commerciale sulle vie che si collegavano all’India. Sistemazione al Gyantse Yeti Hotel 3*. Cena e pernottamento.

9° giorno: mercoledì 9 settembre
GYANTSE – SHIGATSE | 95 km

Prima colazione in Hotel. Visita al Complesso Monastico di Palkhor Chode, costruito nel 1414 con annesso Kumbum, il più grande chorten del Tibet con 73 stanze affrescate. Pranzo e partenza per Shigatse, a 95 km di distanza, situata nella piana alluvionale alla confluenza del Brahmaputra e del fiume Nianchu. Arrivo e sistemazione presso l’Hotel Tashi Chode. Nel pomeriggio visita al Complesso di Tashilumpo, che domina Shigatse con i suoi tetti dorati. Il complesso, fondato nel 1447 da Gendum Drup, divenne sede del Panchen Lamam, seconda carica politico-religiosa del Tibet. Visita del Kelsag Gompa, la tomba del IV Panchen Lama, della cappella Maytreya, del collegio tantrico e del collegio filosofico. Cena e pernottamento in Hotel.

10° giorno: giovedì 10 settembre
SHIGATSE – SAKYA – XEGAR (New Tingri) | 240 km

Prima colazione in Hotel. Partenza per Xegar. Sosta durante il percorso e visita al Monastero di Sakya, fondato nel 1073 e sede principale di uno dei 4 ordini più importanti del buddismo tibetano.  Proseguimento fino a Lhaze, per immettersi sulla strada principale. Successivamente si supera il passo di Lhakpa La, a 5220 mt., fino ad arrivare a Xegar. Pranzo in ristorante. Sistemazione all’Hotel Everest Qomolongma Hotel. Cena e pernottamento.

11° giorno: venerdì 11 settembre
XEGAR – RONGBUCK – C.B. EVEREST | 100 km

Prima colazione in Hotel. La giornata di oggi prevede uno dei momenti centrali e più caratterizzanti di tutto il viaggio: osservare l’Everest e la sua impressionante parete nord dal Monastero di Rongbuck a 5150 mt. Di primo mattino si parte verso le vette innevate a sud di Xegar e di Tingri. Occorrono almeno tre ore per compiere i 90 km del percorso di andata. La strada sale quasi immediatamente verso il passo Pang La a 5100 mt. Una volta lasciato il passo continueremo verso il Monastero di Rongbuk. Pranzo lungo il percorso. Da qui si continua per 8 km fino al Campo Base, a 5200 mt., dove comincia il ghiacciaio dell’Everest. Al termine di questa giornata, che sarà senz’altro indimenticabile, si fa ritorno verso La Guest House, a pochissima distanza dal Monastero. Trattasi di sistemazione spartana, ma con camere private. Cena e pernottamento.

12° giorno: sabato 12 settembre
RONGBUCK – KYIRONG| 250 km

Prima colazione in Hotel. Trasferimento in direzione sud verso Khasa e le valli Himalayane. Lungo il percorso si incontrano gli ultimi villaggi tibetani arroccati sulle montagne e le carovane di pellegrini che transitano verso il Tibet Occidentale e il sacro monte Kailas. Pranzo in corso di escursioni. Dall’ultimo passo a 5100 mt. si scende lungo una strada che costeggia il lago Palku tso, per poi scendere in maniera repentina fino al villaggio di Kyirong, posto sul confine nepalese. Sistemazione in modesto albergo (Kyirong Hotel o similare), cena e pernottamento.

13° giorno: domenica 13 settembre
JIRONG – KEIRONG BORDER – KATHMANDU | 145 km

Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata all’espletamento delle formalità burocratiche per il passaggio del confine e per raggiungere Kathmandu. Qui le procedure di visto sono tutte manuali e quindi richiedono tempo. La partenza è prevista di mattina presto per garantirsi le prime posizioni in frontiera (trasferimento di circa mezzora dall’Hotel). Sono previsti diversi posti di blocco per controllo bagagli lungo il tragitto dato che si entra in un parco nazionale.

Il percorso dalla frontiera tibetana a Kathmandu si snoda su strette strade di montagna e con il fondo spesso dissestato, che comporta frequenti rallentamenti, le cui condizioni richiedono continui lavori di manutenzione dopo la stagione delle piogge monsoniche. 

Pranzo a Nuwakot. Arrivo a Kathmandu in tarda serata e sistemazione all’Hotel Yak and Yeti. Cena in Hotel e pernottamento.

14° giorno: lunedì 14 settembre
VALLE DI KATHMANDU

Prima colazione in Hotel. Partenza per la visita di Patan, “la città bella”, ricca di storia e tradizioni. Pranzo in ristorante a Patan. Si prosegue per Bungamati, villaggio composto principalmente da tibetani-birmani che mantengono la propria identità linguistica, religiosa e culturale. Sosta al Campo Tibetano, dove si possono acquistare i tappeti tessuti a mano dai profughi. Pomeriggio libero e tempo a disposizione per lo shopping. Cena libera. Trasferimento in aeroporto.

15° giorno: martedì 15 settembre
KATHMANDU – DUBAI –VENEZIA

Partenza con volo EK 2154 delle ore 01.10 con arrivo a Dubai alle ore 04.15. Coincidenza con volo EK 93 delle 09.30 con arrivo a Venezia alle 13.50. Rientro autonomo e fine dei servizi.

PREZZI E DETTAGLI

4200

790

150

195

Gruppo minimo e massimo di 15 partecipanti. Cambio applicato: 1 $ = 0,90 € (20/11/2019). La quota calcolata in dollari corrisponde all’80% del totale. Eventuali adeguamenti valutari e/o delle tasse aeroportuali potranno essere applicati 20 giorni prima della partenza. L’iscrizione e la partecipazione al viaggio è regolata dal Contratto di Viaggio.

I percorsi, talvolta lunghi e faticosi, ed il superamento di alti passi implicano spirito di adattamento e buona forma fisica. Un momento saliente del viaggio è la località di Rongbuk con veduta, nelle giornate limpide, della parete nord dell’Everest.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Transfer in pullman privato GT da Padova all’aeroporto di Venezia;
  • Volo intercontinentale di linea Emirates in classe economica da Venezia a/r;
  • Franchigia bagaglio 23 kg;
  • Volo interno Air China Kathmandu-Lhasa;
  • Tasse aeroportuali in vigore ad oggi (20/11/2019);
  • Sistemazione in camera doppia negli Hotel 5* a Kathmandu, 4* stelle a Lhasa, e nel restante Tibet i migliori disponibili;
  • Trattamento di pensione completa per tutta la durata del viaggio, eccetto un pranzo il 4 settembre ed una cena il 14 settembre;
  • Trasferimenti ed escursioni con guida parlante italiano a Kathmandu e guida parlante inglese in Tibet;
  • Accompagnatore Doit Viaggi dall’Italia in grado di tradurre dall’inglese all’italiano;
  • Ingressi come indicati da programma;
  • Trasferimenti in Tibet con pullman deluxe;
  • Spese per l’ottenimento del visto Cina;
  • Guida e gadget da viaggio;
  • Assicurazione medico bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Le mance, che verranno raccolte dall’accompagnatrice 100 euro per persona;
  • Le bevande;
  • Gli extra in genere di carattere personale;
  • Spese per l’ottenimento del visto d’ingresso in Nepal pari a USD 20 da pagarsi in loco a Kathmandu
  • Assicurazione facoltativa contro l’annullamento: € 150 in doppia, € 195 in singola
  • Tutto quanto non espressamente indicato a “la quota comprende”.

DOCUMENTI NECESSARI:

Passaporto con scadenza almeno dopo il 15/3/2021.

PENALI:

Al viaggiatore che receda dal contratto prima della partenza per qualsiasi motivi anche imprevisto e sopraggiunto, al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art.7 comma 1 – il costo individuale di gestione pratica e l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi, adeguate e giustificabili spese di risoluzione preventivamente indicate nei programmi alla voce Penali da recesso, salvo eventuali condizioni più restrittive – legate a periodi di alta stagione o di piena occupazione delle strutture – che verranno comunicate al viaggiatore in fase di preventivo e quindi prima della conclusione del contratto:

  1. 10% della quota di partecipazione fino a 46 giorni prima della partenza (per quanto riguarda la biglietteria aerea ai sensi della normativa che regola la relativa tariffa;
  2. 30% della quota di partecipazione da 45 a 31 giorni prima della partenza;
  3. 50% della quota di partecipazione da 30 a 21 giorni prima della partenza;
  4. 75% della quota di partecipazione da 20 a 15 giorni prima della partenza;
  5. 100% della quota di partecipazione da 14 giorni prima della partenza.

Nessun rimborso spetta a chi rinuncia il giorno ante partenza o il giorno stesso, o decida di interrompere il viaggio a soggiorno già intrapreso. Il calcolo dei giorni non include quelli di recesso e di partenza.

ATTENZIONE

In caso di annullamento o cambio nome di biglietti aerei di linea, aerei low cost o traghetti abbinati al pacchetto, già emessi, o altri servizi già acquistati e non rimborsabili la penale applicata sarà pari al 100% del costo del biglietto o servizio.