fbpx

I nostri viaggi di gruppo

CON ACCOMPAGNATORE

MUSTANG

PER IL TEEJI FESTIVAL A LO MANTHANG

Data: dal 13 al 25 maggio 2020
Durata: 13 giorni, 10 notti

Con accompagnatore dall’Italia e guida locale parlante italiano

SCARICA IL PROGRAMMA ESTESO

È difficile credere che questa valle si trovasse sul fondo del Mare di Tethys. In questo deserto di rocce fatiscenti, spazzate dal vento, nulla sembra più lontano dell’oceano. Eppure le prove sono ovunque. Colossali lastre di roccia sedimentaria ripiegate l’una sull’altra raccontano della collisione 50 milioni di anni fa tra il subcontinente indiano e l’Altopiano tibetano che spinse l’Himalaya a nove chilometri nel cielo.
Grazie alla nuova strada recentemente completata sul percorso della via carovaniera che consentiva il commercio con l’India del sale raccolto sulle rive dei laghi tibetani, è ora possibile questo tour nell’Alto Mustang in jeep 4×4 mentre prima occorreva effettuare il lungo percorso necessario per arrivarci a piedi o a cavallo.
Il vasto altopiano tibetano a nord dell’Annapurna e del Dhaulagiri rimane comunque una delle ultime terre remote nel mondo, fra bizzarre formazioni rocciose disegnate dai venti freddi in migliaia di anni di erosione, santuari buddisti e templi.

Il Mustang, tibetano per lingua e cultura, politicamente fa parte del Nepal. Mustang è il nome nepalese della regione, una traslitterazione approssimata del nome originario, Lo Men Thang (Terra a sud del Tibet). Noto a pochissimi, era il regno proibito, perché interdetto ai visitatori fino al 1992, quando fu aperto a un ristretto numero di persone. Il tour è condotto da una guida parlante italiano e autisti autorizzati, competenti ed esperti. È una combinazione di viaggio su strada con escursioni ed incontri con le etnie locali, visite a villaggi, siti archeologici e monasteri. In Mustang, tranne che nel nuovissimo Royal Mustang Resort di Lo Manthang, mangeremo e alloggeremo in lodge semplici ed essenziali.

ITINERARIO SINTETICO

1° giorno: mercoledì 13 maggio
ITALIA – DUBAI

Partenza da Padova in pullman riservato per l’aeroporto di Venezia. Disbrigo delle formalità doganali ed imbarco sul volo di linea Emirates EK 136 alle ore 15:50. Arrivo a Dubai alle 23:35. Possibilità di partenza da altri aeroporti da verificare su richiesta.

2° giorno: giovedì 14 maggio
DUBAI – KATHMANDU (1.350 m.)

Proseguimento con volo di linea Emirates EK 2355 alle ore 02:20. Arrivo all’aeroporto internazionale di Kathmandu alle ore 08:30, incontro con la guida, trasferimento e sistemazione all’ Hotel Shangri-la 4*. Si inizia con la visita del centro storico della capitale: Durbar Square, l’antico quartiere della residenza reale, Kasthamandap, il Palazzo Reale Hanuman Dokha; la Casa-Tempio della Kumari, la “Dea Vivente”; il Tempio di Mahadev e Parvati. Escursione a Swayambunath, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, conosciuto come Tempio delle Scimmie. Pranzo. Cena di benvenuto. Pernottamento in hotel.

3° giorno: venerdì 15 maggio
KATHMANDU

Colazione. Escursione a Pashupatinath. È un complesso di templi induisti edificato sulle rive del fiume sacro Baghmati. Alla mattina è possibile assistere alle cerimonie di cremazione dei defunti; si tratta di situazioni piuttosto forti, ma di notevole fascino. Proseguimento per Bhaktapur e Changu. Pranzo a Boudha e visita del tempio Boudhanath, il più importante tempio buddhista di Kathmandu, meta di pellegrinaggio di moltissimi monaci e profughi tibetani. Cena e pernottamento in hotel.

4° giorno: sabato 16 maggio
KATHMANDU – BANDIPUR – POKHARA (1.740 m.) | 220 km, 7 ore

Colazione in hotel. Guidiamo, a bordo dei fuoristrada, a ovest di Kathmandu verso Pokhara attraverso le lussureggianti valli montane. Più vicino a Pokhara, faremo una sosta a Bandipur, uno dei punti con la vista più bella di tutto il Nepal con le cime innevate dell’Annapurna e del Manaslu. Pranzo. Sistemazione all’Hotel Barahi 3*. Cena e pernottamento.

5° giorno: domenica 17 maggio
POKHARA – KALOPANI (2.500 m.) | 190 km, 8 ore

Dopo la colazione in prossimità del lago Phewa e dell’Himalaya, inizia la parte più avventurosa del nostro viaggio, alla volta di Kalopani. Prima guidiamo verso ovest fino alla città di Beni e poi risaliamo la valle del fiume Kali Gandaki. La valle del Kali Gandaki è una spaccatura che taglia la catena himalayana da nord a sud. Kalopani, il villaggio più panoramico, ci offre la vista di entrambi i giganti dell’Himalaya. Pernottamento in lodge semplice ed essenziale. Pensione completa.

6° giorno: lunedì 18 maggio
KALOPANI – TSARANG (3.560 m.) | 120 km, 6 ore

Dopo la colazione si continua il viaggio. Superata Jomsom, a Kagbeni registriamo i nostri permessi ed entriamo nella zona ad accesso ristretto dell’Alto Mustang. Sulla strada potremo visitare la grotta di Chungsi dove si ritiene abbia meditato Guru Rinpoche (Padmashambhava). Giungiamo infine a Tsarang, uno dei villaggi storicamente e culturalmente importanti dell’Alto Mustang. Pernottamento in lodge semplice ed essenziale. Pensione completa.

7° giorno: martedì 19 maggio
TSARANG – LO MANTHANG (3.840 m)

Una breve escursione al Ghar Gompa, ci permetterà di entrare in contatto con le fattorie, i pascoli e la vita monastica al largo del villaggio principale del Mustang. Si prosegue per Lo Manthang, unico esempio dl città tibetana murata rimasta intatta, a 50 km dal confine con la Cina. Sistemazione al Royal Mustang Resort. Pensione completa. Il festival Teechi (anche pronunciato “Teeji”) si tiene ogni anno a Lo Manthang. Durante la celebrazione i monaci del Monastero Choedhe della setta Shakya vestiti con elaborati costumi e maschere eseguono le danze. Il 1° giorno i monaci eseguono una danza chiamata “Tsa Chaam”. Questo racconta la storia della nascita di “Dorji Sonam”, un Buddha reincarnato da demone e le sue persecuzioni che hanno causato il caos nel paese.

8° giorno: mercoledì 20 maggio
LO MANTHANG

2° giorno del Teeji Festival: i monaci eseguono la danza ‘Nga Cham’, con la quale “Dorjee Sonam” cerca di riportare il demone nel regno del Buddha. Pensione completa.

9° giorno: giovedì 21 maggio
LO MANTHANG

3° giorno del Teeji Festiva: durante l’ultimo giorno del festival si svolge la danza “Rha Chham”, cerimonia nella quale “Dorjee Sonam” trionfa sul demone malvagio e lo bandisce dal Mustang. Visita del Namgyal gompa, delle grotte celesti di Chhoser e del Garphu gompa. Pensione completa.

10° giorno: venerdì 22 maggio
LO MANTHANG – LARJUNG (3.710 m)

Si ritorna al villaggio di Larjung. Durante il tragitto si esplora la grotta di Ghhursanbo, e si sosta ai bacini d’acqua nelle zone più alte circondati da picchi innevati. Pernottamento in lodge semplice ed essenziale. Pensione completa.

11° giorno: sabato 23 maggio
LARJUNG – POKHARA | 131 km, 7 ore

Ritorno a Pokhara. Pernottamento all’Hotel Barahi 3*. Pensione completa.

12° giorno: domenica 24 maggio
POKHARA – KATHMANDU

Ritorno a Kathmandu. Sistemazione all’Hotel Shangri-la 4*. Trasferimento in tempo utile in aeroporto per il volo di rientro. Pensione completa.

13° giorno: lunedì 25 maggio
KATHMANDU – DUBAI – ITALIA

Partenza con il volo di linea Emirates EK 2154 in partenza alle ore 01:10 con arrivo a Dubai alle ore 04:15. Partenza con il volo EK 135 alle ore 09:05 e arrivo a Venezia alle ore 13:25. Possibilità di rientro su altri aeroporti da verificare su richiesta. Rientro in pullman riservato a Padova.

PREZZI E DETTAGLI

4300

550

150

195

MINIMO 15 PARTECIPANTI

Cambio applicato: 1 EUR = 1,10 USD (08/11/2019). Una variazione del tasso di cambio del +/- 3% potrebbe portare ad un ritocco dei prezzi indicati. Eventuali adeguamenti valutari potranno essere applicati 20 giorni prima della partenza. La parte quotata in dollari corrisponde al 70% del totale. L’iscrizione e la partecipazione al viaggio è regolata dal Contratto di Viaggio

LA QUOTA COMPRENDE:

  • volo di linea EMIRATES Venezia / Dubai / Kathmandu / Dubai / Venezia, inclusa franchigia bagaglio 20kg;
  • tasse aeroportuali (ad oggi 315 €);
  • assistenza in aeroporto (arrivo/partenza);
  • trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto;
  • tutti i trasferimenti in jeep 4 x 4 per tutto il tour con 3 o 4 occupanti per auto;
  • 10 pernottamenti negli hotel indicati con sistemazione in camera doppia;
  • trattamento di pensione completa;
  • guida parlante italiano e guida locale per i trekking parlante inglese;
  • accompagnatore DOIT VIAGGI dall’Italia;
  • entrate ai siti indicati nel programma;
  • visite ed escursioni come da programma
  • tassa di registrazione turistica;
  • permesso speciale trekking;
  • permesso di ingresso all’Annapurna Conservation Area;
  • speciale assicurazione per lo staff che accompagna;
  • guida e gadget da viaggio (1 a coppia);
  • assicurazione medico – bagaglio AXA con copertura fino a € 10.000.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • visto di ingresso in Nepal (USD 30) da pagare in loco;
  • bevande, mance (saranno raccolti € 50 dall’accompagnatore in loco) extra personali e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”;
  • assicurazione contro l’annullamento € 150 in camera doppia, € 195 in singola.

DOCUMENTI NECESSARI:

Passaporto con scadenza dopo il 13/11/2020.

NOTA BENE:

In tutto il tratto himalaiano, dopo Pokhara e fino al rientro a Katmandu, si alloggia e si consumano i pasti nei ‘lodge’, le locande-rifugio himalaiane, semplici ed essenziali, ma dignitose e sufficientemente pulite; viene servito cibo gradevole con una discreta scelta. Si tenga solo presente che i servizi sono praticamente sempre comuni e non sempre è possibile disporre di una stanza singola (non saremo in grado di garantire la singola a Kalopani, Tsarang, Larjung ma faremo sempre del nostro meglio per assicurarla anche in queste località); l’acqua calda non è sempre disponibile. È necessario portare un proprio sacco a pelo anche se sono comunque disponibili coperte e trapunte.

PENALI:

Al viaggiatore che receda dal contratto prima della partenza per qualsiasi motivi anche imprevisto e sopraggiunto, al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art.7 comma 1 – il costo individuale di gestione pratica e l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi, adeguate e giustificabili spese di risoluzione preventivamente indicate nei programmi alla voce Penali da recesso, salvo eventuali condizioni più restrittive – legate a periodi di alta stagione o di piena occupazione delle strutture – che verranno comunicate al viaggiatore in fase di preventivo e quindi prima della conclusione del contratto:

  1. 10% della quota di partecipazione fino a 46 giorni prima della partenza (per quanto riguarda la biglietteria aerea ai sensi della normativa che regola la relativa tariffa;
  2. 30% della quota di partecipazione da 45 a 31 giorni prima della partenza;
  3. 50% della quota di partecipazione da 30 a 21 giorni prima della partenza;
  4. 75% della quota di partecipazione da 20 a 15 giorni prima della partenza;
  5. 100% della quota di partecipazione da 14 giorni prima della partenza.

Nessun rimborso spetta a chi rinuncia il giorno ante partenza o il giorno stesso, o decida di interrompere il viaggio a soggiorno già intrapreso. Il calcolo dei giorni non include quelli di recesso e di partenza.

ATTENZIONE

In caso di annullamento o cambio nome di biglietti aerei di linea, aerei low cost o traghetti abbinati al pacchetto, già emessi, o altri servizi già acquistati e non rimborsabili la penale applicata sarà pari al 100% del costo del biglietto o servizio.