Le Langhe

ARCHIVIO VIAGGI REALIZZATI

  • Dal 16 al 19 ottobre 2020

  • 4 giorni, 3 notti

  • Accompagnatrice Annamaria Ferro

  • Guida locale

  • Mezza pensione

  • Transfer da Padova / San Donà / Noventa di Piave

Il regno del gusto

Dopo il successo delle quattro edizioni 2018 e 2019, ecco un nuovo Tour nelle Langhe ad ottobre 2020: nel tempio del gusto, circondati dai mille colori d’autunno. E’ l’ora del “ribollir de’ tini” e de “l’aspro odor dei vini”… In questo angolo di Piemonte siamo in altissima stagione. Ad Alba c’è la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco. Tutto intorno colline e vigneti come onde del mare: una terra antica raccontata da Pavese Fenoglio, oggi Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Continua a leggere

Visiteremo piccole città come Alba ed Asti, ricche di storia ed arte e spesso in lotta tra loro. Nobili borghi come Grinzane Cavour, residenza del Conte Camillo Benso; Barolo, dove la Marchesa Falletti sancì la nascita del celebre vino; La Morra  il Belvedere delle Langhe – e qui non ci lasceremo scappare una passeggiata tra le vigne alla coloratissima Cappella del Barolo di Sol LeWittCherasco, dai trascorsi napoleonici, golosa di Baci e nocciole; Pollenzo e la sua Tenuta Reale, oggi sede dell’Università di Scienze gastronomiche; Neive, “Bandiera Arancione Touring” e uno dei “Borghi più belli d’Italia”.

Visiteremo due pluripremiate cantine storiche e ne degusteremo i vini. La prima è Fontanafredda, la tenuta di Re Vittorio Emanuele II e della Bela Rosìn. La seconda è la Cantina del Castello di Verduno, in parte progettata da Filippo Juvarra e già proprietà di Re Carlo Alberto. E poi il torronificio d’Alba Sebaste che – giunto ormai alla quinta generazione – dal 1885 produce golosità a base di Nocciola Tonda Gentile delle Langhe IGP.

Ad ospitarci l’Hotel Calissano 4* di Alba, a pochi passi dal centro storico e raccomandato dalle migliori guide e riviste di settore. In quanto alla cucina sarà un tripudio di sapori: abbiamo scelto per voi piccole Osterie Slow Food, agriturismi con cantina, ristoranti tra le vigne. I menu e i vini in degustazione sono stati curati per esprimere al meglio questo territorio d’eccellenza: tajarin, agnolotti del plìn, cruda di fassona battuta al coltello, vitello tonnato, formaggi con cugnà, l’immancabile bunet e molto altro ancora.

Nascondi

ITINERARIO SINTETICO

1° giorno: venerdì 16 ottobre
CASTELLO DI GRINZANE CAVOUR E TENUTA DI FONTANAFREDDA

Incontro con l’accompagnatrice Annamaria e partenza verso il Piemonte in pullman GT riservato. Ecco gli orari di carico:

  • Ore 6.45 S. Donà di Piave (VE) – Stazione ATVO – Piazza IV Novembre
  • Ore 7.00Noventa di Piave (VE) – Park Hotel Omnia
  • Ore 7.50Padova – Parcheggio dietro Galleria S. Carlo.

Soste e pranzo libero lungo il tragitto. Fermata al Castello di Grinzane Cavour e visita della prima Enoteca Regionale del Piemonte e del Museo Etnografico delle Langhe. Proseguimento per Fontanafredda, nominata Cantina Europea dell’anno, e visita guidata delle cantine storiche con degustazione di tre vini: Contessa Rosa Rosé Alta Langa DOCG 2013, Langhe Nebbiolo Mirafiore 2015 e Barolo DOCG Serralunga 2015Sistemazione all’Hotel Calissano 4* di Alba. Cena in un ristorante consigliato dalla Guida Michelin e da Slow Food in centro ad Alba. Rientro in hotel e pernottamento.

2° giorno: sabato 17 ottobre
ASTI, NEIVE, ANTICO TORRONIFICIO SEBASTE

Dopo la prima colazione in hotel, partenza per Asti e visita guidata: la bellissima Cattedrale gotica, la Collegiata di S. Secondo, il Ghetto ebraico e poi Piazza e Corso Vittorio Alfieri, ma anche i negozi golosi di prelibatezze enogastronomiche. Pranzo a base di specialità astigiane in un locale che fa parte delle Osterie d’Italia Slow Food. Partenza per Neive “Bandiera Arancione Touring” e tra i “Borghi più belli d’Italia”. Passeggiata nel borgo. Rientro verso Alba e sosta al torronificio Sebaste che dal 1885 produce golosità a base di Nocciola delle Langhe IGP. Visita allo stabilimento con introduzione alla produzione e piccola degustazione di prodotti aziendali. Rientro in hotel ad Alba, cena libera e pernottamento.

3° giorno: domenica 18 ottobre
LA MORRA, BAROLO E ALBA

Dopo la prima colazione in hotel, partenza per La Morra, chiamata il Balcone delle Langhe, da dove si può godere di un paesaggio incantevole tra colline coltivate a vite e castelli. Con una passeggiata tra le vigne del Barolo si arriva all’originale Cappella Brunate della Madonna delle Grazie dove si potrà fare un’ora di facile trekking. Chi non desiderasse partecipare potrà recarsi direttamente a Barolo e avere un po’ di tempo libero prima dell’arrivo del resto del gruppo. Visita di Barolo, nel quale lavorò come bibliotecario il patriota Silvio Pellico e dove Juliette Colbert – la Marchesa Falletti – diede i natali al re dei vini di langa. Pranzo in ristorante con menu di langa. Nel pomeriggio visita guidata di Alba. A seguire tempo a disposizione per poter visitare autonomamente la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba,  a breve distanza a piedi dal Duomo e dal nostro hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.

4° giorno: lunedì 19 ottobre
POLLENZO, CHERASCO E VERDUNO

Dopo la prima colazione in hotel, partenza per il Roero e visita guidata alla Tenuta Reale di Pollenzo, Patrimonio UNESCO e oggi sede dell’Università degli Studi di Scienze gastronomiche e della Banca del Vino. A seguire visita guidata di Cherasco, che è Bandiera Arancione del Touring Club e ci offre un centro storico con ampie strade porticate. La cittadina è elegante, con un bel Castello Visconteo e alcuni significativi esempi di barocco piemontese, come il Santuario della Madonna del Popolo. Trasferimento a Verduno e visita delle Cantine del Castello di Verduno, con a seguire degustazione di vini in abbinamento al pranzo in una delle Osteria d’Italia Slow Food. E qui, tra le vigne della Pelaverga e del Nebbiolo, si chiude il nostro viaggio e ci avviamo sulla via del ritorno. Rientro dei partecipanti alle rispettive destinazioni.

16 Ottobre 2020|